Ufficio Associato Commercio e SUAP

Responsabile del Servizio: geom. Grazioso PEDERSOLI

Responsabile del procedimento: Pamela MORA

contatti:
Telefono : 0346/51133
Fax: 0346/51662
Email: pamela.mora@cmscalve.bg.it
PEC: suapcommerciocmscalve@pec.regione.lombardia.it

L'ufficio si trova presso la sede della Comunità Montana

Orari di ricevimento:

Lunedì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle ore 13.00 alle ore 17.00
Martedì dalle 8.00 alle 12.00
Mercoledì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle ore 13.00 alle ore 17.00
Giovedì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle ore 13.00 alle ore 17.00
Venerdì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle ore 13.00 alle ore 17.00
Sabato -
Note:  

Avvio della telematizzazione dello Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.).

Lo Sportello Unico per le attività produttive, terziarie e commerciali (SUAP) è l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale (punto unico di contatto) per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive, di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività ivi compresi anche quelli di cui al D.Lgs. 59/2010. (DPR 160/2010 – art 2, comma 1)


Il SUAP si pone quindi come unico interlocutore con l’imprenditore che vuole avviare un’attività produttiva e sovraintende a tutti i rapporti con gli uffici (sia interni che esterni al Comune) coinvolti nelle varie fasi che concorrono all’avvio dell’attività (DPR 160/2010 – art. 4, commi 1 e 2 ).

Il portale www.impresainungiorno.gov.it ha funzione di raccordo con le infrastrutture e le reti già operative.

Ai sensi del DPR 160/2010 è possibile dare inizio, trasformare, ampliare un’attività commerciale, di prestazione di servizi, artigianale o produttiva esclusivamente per via telematica, trasmettendo al SUAP la relativa istanza o segnalazione. Tale obbligo scatta sia per le attività il cui avvio e/o trasformazione sono soggetti a SCIA di cui all’art. 19 della Legge 241/1990, così come modificato dall’art. 4 bis del D.L. n. 78/2010, sia per il cosiddetto “procedimento ordinario”, cioè per le pratiche non soggette a SCIA, ma per le quali è previsto il rilascio di autorizzazione.

Il SUAP trasmette la necessaria documentazione alle altre Amministrazioni eventualmente coinvolte nel procedimento, cosicché queste possano rilasciare pareri e/o nulla-osta di propria competenza.

Il SUAP segue e traccia l’iter della pratica, comunica all’interessato lo stato di avanzamento della stessa e verifica il rispetto dei tempi fissati dalla normativa e provvede infine a rilasciare il Provvedimento Unico entro i termini di legge.

Pertanto le pratiche dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica e quelle presentate in modalità tradizionale, anche in caso di invio per posta o a mezzo fax, saranno considerate irricevibili per legge e quindi non produrranno alcun effetto giuridico.

Il SUAP consente l’avvio dell’impresa in un solo giorno contestualmente all’invio della Comunicazione Unica.

Normative di costituzione e regolamentazione del SUAP:
- Istituzione: Dlgs 112 del 31/3/1998
- Regolamentazione: DPR 447 del 20/10/1998 (modificato successivamente dal DPR 440 del 7/12/2000)
- Semplificazione e riordino della disciplina: DPR 160/2010